Le spudorate bugie del governo Renzi, con l’aumento delle tasse sulle secondo case, tasse quasi raddoppiate di Ange de Clermont

Ricevo e pubblico questa lettera:

Gli strozzini

Gli strozzini

” Esimio Coordinatore di accademiasarda.it, il 16 scorso ho potuto constatare le grosse bugie del governo di Renzi.

Fino allo scorso anno, pagando l’IMU sulla prima e seconda casa, non superavo le 500 euro, quest’anno senza pagare l’IMU sulla prima casa, ma soltanto sulla seconda ho dovuto pagare circa 760 euro come primo anticipo, a dicembre salvo ulteriori aumenti pagherò altri 760, in parole povere la seconda casa mi viene a costare la bellezza di 1520 euro, in lire circa tre milioni. In pratica viene erosa non solo la mia tredicesima di pensionato, ma anche il dodicesimo stipendio. Se questo significa abbassamento fiscale vuol dire che io non capisco nulla e non capisco se questi governanti abbiamo davvero la testa a posto. La maggior parte degl’italiani una casa in paese o al mare o in città la possiede e quindi su questa seconda casa si è accanito Renzi e il suo ministro Padoan e hanno fatto un bell’affare. “Faccio finta di restituirti il portafoglio, ma prima te lo svuoto”. Questi fatti dovrebbero far capire ai cittadini che i nostri governanti continuano a dire bugie su bugie. Infine attendo l’esito della dichiarazione dei redditi per vedere ingrossare il baget delle dichiarazione grazie alle due case e il conseguente esborso nel mese di luglio, divenuti ormai mesi nefasti perché con dicembre è il momento della mano lunga del governo davvero ladro. Perciò con le sue bugie Renzi ha finito di avere il mio voto nelle prossime elezioni. Penso anche che siccome in casa ho lavorato da stipendiato soltanto io e mia moglie non gode di alcuna pensione, poveretta il giorno che me ne andrò sarà costretta a vendere pure la seconda casa, altrimenti dovrà ricorrere alla Caritas per mangiare. La stupidità dei nostri governanti non ha limiti e le tasse con le accise sulle bollette di ogni servizio erogato sono una vergogna. Spero che presto questi cretini vengano spediti a casa  senza pensione e vitalizio. Da che siamo entrati in Europa  e viviamo sotto il governo tedesco non cc la facciamo più. Forse è meglio cominciare a pensare di mollare questo mastodonte che ben poco ci ha dato se non aumentare le tasse e i balzelli di ogni genere.

Cordiali saluti

lettera firmata”

Gentile visitatore,  condivido la sua analisi. I governi italiani di
sinistra hanno il compito di strozzare i meno abbienti tra gl’italiani che in questo momento sostengono i figli inoccupati e disoccupati.
Questi governanti sono anni luce lontani dalla gente e dai suoi problemi, la stessa cosa si può dire di questa puteolente europa (non merita la maiuscola). Non ci resta che protestare come stanno facendo i francesi e mandare a casa questi succhiatori di sangue e anime umane. Non parliamo delle privatizzazioni che sono servite e servono a lasciare i futuri pensionati senza pensione e a permettere l’arricchimento smodato di pochi. Mi auguro che prima o poi ci sia un’altra rivoluzione per tentare di cambiare le cose, perché peggio di così non possono andare. (Ange de Clermont)

LASCIA UN COMMENTO

RSS Sottoscrivi.