“Tia Lisedda (1914-2017) se n’è andata, a 103 anni, a riposare dove cantano gli angeli” di Ange de Clermont

Tia Lisedda ‘Udrone, ultracentenaria se n’è andata tra gli angeli a 103 anni compiuti. Il suo esile corpo ora riposa nella tomba monumentale della famiglia Lezzeri accanto al consorte e ad altri affini. In questo blog abbiamo lungamente parlato di lei e della sua vita tribolata lungo un secolo e tra due guerre mondiali. Ci uniamo ai suoi cari nel cordoglio e ci spiace che il suo cuore non batta più a cento passi da casa. Donna forte nella sua umiltà sorretta dalla fede. Donna santa nelle sofferenze che la vita le ha inferto. Raro esempio di umiltà in questo paese di donne virago, specie ai nostri giorni. Donna che avrebbe potuto approfittare del suo impiego per rinunciare per tanti anni ad un ménage familiare campagnolo. Ha preferito stare accanto al marito e alle tre figlie, educarle alla fede e all’amore allo studio, ma anche alla ricerca di un lavoro dignitoso. Ora riposa nella pace del Signore nel quale ha creduto. Al riottoso borgo lascia l’esempio di raro modello di donna. Giustamente verrà ricordata per la santità della sua vita a cui tante giovani donne claramontane dovrebbero guardare, imitandola. Sicuramente sarà un angelo tutelare di questo borgo bisognoso di esempi preclari di donne virtuose e di angeli che veglino su di esso dal Cielo.

 

LASCIA UN COMMENTO

RSS Sottoscrivi.