22 Ottobre 2019 - Categoria: recensioni

Presentazione del romanzo Luce degli addii di Eliano Cau a cura di Mauro Maxia

Chi è Eliano Cau

Nato a Neoneli nel 1951. 

Fino a non molti anni fa è stato a lungo professore di lettere nell’Istituto d’Istruzione Superiore di Sorgono. 

Lavori precedenti

2001 Dove vanno le nuvole (Oristano, Ed. S’Alvure). Storia di un’ossessione 

amorosa ambientata nel Barigadu del Settecento.

2004 Adelasia del Sinis (S’Alvure). Romanzo storico su Adelasia di Torres.

2005  Deus ti salvet Maria. Saggio sul gesuita e poeta Bonaventura Licheri.

2008 Per le mute vie (Aìsara). Racconto sugli anni Sessanta ambientato tra Oristano e Neoneli.

Leggi tutto
12 Ottobre 2019 - Categoria: letteratura sarda

Il ricordo di mia sorella Antonia Chiara ad un anno dalla scomparsa di Angelino Tedde

Un anno fa lasciava questo mondo la maggiore delle mie sorelle, Antonia Chiara. Aveva 79 anni e nell’ultima telefonata ci eravamo promessi di festeggiare l’ottantesimo, putroppo non siamo stati buoni profeti. Sapeva di avere un male incurabile, ma non ne fece mai parola coi figli e tanto meno con me. Forse sperava che nonostante le diagnosi e le cure avrebbe tirato avanti.

Leggi tutto
11 Ottobre 2019 - Categoria: c'est la vie, eventi luttuosi

“Tre anni son trascorsi dalla morte del nobile cagnetto Frodo” di Ange de Clermont

Pare un secolo
mio nobile
cagnetto
da quando
un folle
ti tolse  la vista
mentre incauto
passeggiavi
nel solito
vialetto.

Una voce
roca
bussò
alla  porta
gridando
a bocca storta.

Ti aveva ucciso
lui il manigoldo
guardandoti
nel volto
con quel viso
da morto.

Leggi tutto
6 Ottobre 2019 - Categoria: cultura

Contributi di Mauro Maxia sulla “Nuova” di oggi

Mauro Maxia

Nella Nuova Sardegna di oggi si parla della 2^ edizione del mio libro “Lingua e società in Sardegna” (Dublino, Ipazia Books 2018). I temi trattati descrivono la situazione della lingua minoritaria (sardo e non solo) nel suo rapporto con l’italiano. Un rapporto a volte conflittuale anche perché le iniziative tendenti alla rivalutazione del sardo spesso si scontrano con l’opposizione frapposta da altri sardi e non sardi e con una scarsa attenzione della classe politica. 
Su libru tenet noe capìtulos: 4 in italianu; 4 in sardu e unu in gadduresu. Est unu sèberu chi dimustrat chi finas sas “limbas minores” sunt a manera de iscrìere subra a calesisiat arrejonu, cumpresos sos temas iscièntificos. Custos sunt sos tìtulos de sos capìtulos: 1) L’italiano dei Sardi: lingua o dialetto? 2) Gasi no est gosi; 3) Sa limba minorizada in s’iscola sarda; 4) Sardo o italiano: la difficile scelta dei genitori; 5) Gadduresu e sassaresu tra cossu e saldu; 6) Chircas sociolinguìsticas e chistiones de mètodu; 7) Il riacquisto del sardo nella comunità giovanile di Perfugas; 8) Un giallo linguistico; 9) Istandard, folklore e iscola. 
Il volume ha 160 pagine a colori e si può avere in 2-3 giorni al modico prezzo di € 5,50 in formato digitale e 15,19 in formato cartaceo ordinandolo direttamente da Amazon: https://www.amazon.it/LINGUA-SOCIET%C3%80-SARD…/…/1521467366.

 

Leggi tutto
2 Ottobre 2019 - Categoria: memoria e storia

“Tagliare i percorsi biografici e storici è segno di incipiente schizofrenia” di Angelino Tedde

Il sindaco di Mamoiada, seguito non so da quanti consiglieri comunali, suppongo la maggioranza, nell’articolo del giornale non si parla della minoranza, ha deliberato di cancellare i nomi delle vie che si riferiscono a personaggi storici dell’Italia unita, per sostituirli con personaggi sardi simbolici come la sardo-catalana Eleonora d’Arborea e altri.

Leggi tutto

RSS Sottoscrivi.