17 Ottobre 2021 - Categoria: letteratura sarda

“Tredici anni di attività di accademiasarda.it” di Angelino Tedde

Angelino Tedde

Sono trascorsi tredici anni dall’ottobre del duemilaotto, quando il nostro blog statico fu trasformato in blog dinamico. Fino al 2012 abbiamo lavorato da Sassari, ma nel luglio di quell’anno ci siamo trasferiti a Chiaramonti. Nel 2014 siamo incorsi nell’incidente della scomparsa per quasi un mese del nostro blog per un incidente capitato al nostro disco rigido presso l’web master di Ittiri, ma subito abbiamo riavuto i nostri dati salvo alcuni grazie al fatto che il server Aruba.it nella sua memoria ha recuperato quasi tutti i dati.

Leggi tutto
17 Ottobre 2021 - Categoria: narrativa

“Mitologia. Algoritmo in Eden” di Mario Nieddu Scultore

Leggi tutto
12 Ottobre 2021 - Categoria: lingua/limba, versi in italiano

“Due nel crepuscolo”  di Eugenio Montale “Duos a s’intirinada” di Maria Sale

In occasione del quarantesimo anniversario dalla morte del grande poeta simbolista Eugenio Montale Google gli ha dedicato il doodle e noi vogliamo invece ricordarlo anche in lingua sarda tradotto da Maria Sale, chiaramontese, tra le più maggiori poetesse contemporane sarde che si è formata sia da studentessa sia successivamente alla scuola dei grandi del Novecento italiano. La ringraziamo per la concessione della lirica.
Leggi tutto
12 Ottobre 2021 - Categoria: memoria e storia

I novant’anni della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna di Mario Girau [2017]

Novant’anni, al 2017, nella Chiesa e per la Chiesa sarda, un tandem perfetto. La formazione è l’obiettivo comune della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna e del Pontificio Seminario regionale sardo, entrambi sotto la protezione del “Sacro Cuore di Gesù”. L’una è centro accademico di approfondimento e ricerca del sapere umano e teologico in particolare, in dialogo e in collaborazione con le Università sarde e con altre istituzioni culturali. Il secondo è la fabbrica dei preti, garante della loro vocazione. Nei primi 44 anni di attività frequentati da 2221 studenti provenienti da tutta l’isola.

Leggi tutto
5 Ottobre 2021 - Categoria: letteratura sarda

“Ricordo di Massimo Pittau” di Mauro Maxia

L’Uomo. Massimo Pittau, venuto a mancare il 20 novembre 2019, era nato a Nùoro il 6 febbraio 1921. Avrebbe compiuto 99 anni entro due mesi e questo dato lo rendeva il decano dei linguisti italiani.

La sua ampia formazione umanistica, la lunghissima attività e i molteplici interessi determinarono in lui una spiccata vocazione alla pluridisciplinarità alimentata da una innata curiosità. La sua onestà intellettuale si coniugava all’entusiasmo, alla spontaneità e anche a una certa ingenuità che, insieme alle sue eccellenti capacità didattiche, gli valsero l’affetto di centinaia di allievi. La continua ricerca del vero lo portava a riconoscere, anzitutto nei suoi scritti, le inevitabili inesattezze o imperfezioni che tanto più lunga è una carriera tanto più frequenti possono essere. D’altra parte, diceva: “chi meno scrive meno erra”.

Leggi tutto
5 Ottobre 2021 - Categoria: cultura, versi in italiano

“San Francesco d’Assisi(1182-1226):Il Cantico delle creature.”

Altissimu, onnipotente, bon Signore,
tue so’ le laude, la gloria e ‘honore et onne benedictione.
Ad te solo, Altissimo, se konfàno
et nullu homo ène dignu te mentovare.
Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le tue creature,
spetialmente messor lo frate sole,
lo qual è iorno, et allumini noi per lui.
Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore,
de te, Altissimo, porta significatione.
Laudato si’, mi’ Signore, per sora luna e le stelle,
in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle.
Laudato si’, mi’ Signore, per frate vento
et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,
per lo quale a le tue creature dài sustentamento.
Laudato si’, mi’ Signore, per sor’aqua,
la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.
Laudato si’, mi’ Signore, per frate focu,
per lo quale ennallumini la nocte,
et ello è bello et iocundo et robustoso et forte.
Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre terra,
la quale ne sustenta et governa,
et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.
Laudato si’, mi’ Signore, per quelli ke perdonano per lo tuo amore,
et sostengo infirmitate et tribulatione.
Beati quelli che ‘l sosterrano in pace,
ca da te, Altissimo, sirano incoronati.
Laudato si’ mi’ Signore per sora nostra morte corporale,
da la quale nullu homo vivente pò scappare:
guai a quelli che morrano ne le peccata mortali;
beati quelli che trovarà ne le tue santissime voluntati,
ka la morte secunda no ‘l farrà male.
Laudate et benedicete mi’ Signore’ et ringratiate
et serviateli cum grande humilitate.

 

Leggi tutto
27 Settembre 2021 - Categoria: memoria e storia

“Puigdemont e l’indipendentismo sardo” di Mauro Maxia

Ancora una volta Carles Puigdemont ha dimostrato di essere un politico scaltro, che sa quel che vuole e come raggiungerlo. Capo di “Junts per Catalunya” (partito di destra che raccoglie il 20% degli elettori catalani) si è messo alla testa di un cartello di indipendentisti che, con la sinistra e il centro, raggiungono il 48% dei votanti. Dunque meno della metà degli elettori catalani. Nelle precedenti elezioni regionali il cartello degli indipendentisti era arrivato al 47,5% ottenendo una risicata maggioranza consiliare.
Leggi tutto
23 Settembre 2021 - Categoria: cultura

“Il cadetto anziano di Chiaramonti prossimo aspirante guardiamarina” di Angelino Tedde

E’ sempre un piacere quando il più esimio rappresentante della Marina Italiana di Chiaramonti  viene a farci visita.
Simone, un giovane ventunenne  con la passione del mare e della Marina italiana, prossimo al terzo anno d’Università come futuro ingegnere navale, ma anche come grande appassionato della Marina militare Italiana. In una mezzora mi ha fatto capire quanto sia importante per noi italiani la Marina e come dobbiamo vigilare sul mare per la sicurezza delle nostre infrastrutture marine come le popeline, l’energia trasportata dai nostri cavi marini, lo stesso controllo delle nostre navi commerciali e la pirateria che contrariamente a quel che si può pensare esiste ancora.

Leggi tutto
RSS Sottoscrivi.