Canonico Nino Posadinu, sacerdote pio e benemerito della storia e dell’arte sacra a Nulvi di Angelino Tedde

Ogni volta che mi recavo a Nulvi per visitare mia zia e le mie cugine non poteva mancare la visita a Don Nino Posadinu con cui ho sempre condiviso il suo amore per il restauro dei beni culturali ecclesiastici di Nulvi e per la sua storia. Una volta me li fece visitare tutti, intrattenendosi sulla storia di ciascuno. Era sempre disponibile a mettere a disposizione la consultazione dell’archivio nulvese per la consultazione non solo dei Quinque Libri. Vi andai una volta con la collega Giuseppina Tedde di Bortigali per cercare tra i registridi battesimo la certificazione della nascita di Donna Lucia Tedde Delitala. Potemmo leggere e ricopiare questo prezioso atto di battesimo scritto in bello onciale e in lingua spagnola, firmato da un canonico, mentre gli altri atti di battesimo erano scritti in lingua sarda.
La collega scrisse un interessante romanzo storico sulla nobildonna anglonese dal titolo La sarabanda delle ombre che ebbe modo di presentare a Nulvi. Non so se il romanzo è stato poi pubblicato visto che la collega da tanti anni vive in Continente.
Ciò che più mi h colpito nel nostro sacerdote anglonese è stata sempre la sua disponibilità e la sua affabilità. I nulvesi gli hanno sempre voluto bene. Nell’ultimo periodo era molto sofferente, ma rassegnato alla volontà del Signore.
Lo accolga il Signore nella sua gloria per la passione e morte del figlio suor Gesù Cristo, m anche per il lungo apostolato nelle parrocchie che il pio sacerdote ha svolto nell’Anglona per tantissimi anni.
Don Posadinu era nato a Nulvi circa 88 anni fa ed ha reso la sua bella anima a Dio nel suo paese.
A tempo debito credo che si debba tracciare un bel profilo biografico di questo sacerdote anche cultore e promotore di storia patria,

 

LASCIA UN COMMENTO

RSS Sottoscrivi.