Categoria : storia

“Eppure mi diverto” di Massimo Pittau a cura di Mauro Maxia

“Quando la storia della Sardegna sarà finalmente scritta (per ora essa è solo una collezione di racconti costruiti in termini ideologici, coerenti con l’obiettivo ultimo di nascondere una devastante e stupida colonizzazione attraverso la marginalizzazione e più spesso la cancellazione di una civiltà millenaria, unica e incredibilmente interessante); quando le scuole sarde potranno insegnarla ai nuovi studenti restituendo loro lo spessore e l’orgoglio di essere sardi; quando la nuova identità, non basata su false tradizioni e riti imposti alla fine dell’800 ma su un passato stratificato e profondo, sarà diventata consapevolezza, allora si capirà che gli studi e i libri di Massimo Pittau hanno seguito la direzione corretta di analisi e hanno segnato la scoperta della straordinaria piramide sarda e l’apertura della sua porta. Gli elementi ci sono tutti, posti in fila come le pietre che conducono alle tombe dei Giganti, invisibili solo a chi persegue ciecamente una visione asservita della nostra grandezza, ai mediocri che purtroppo ancora occupano i posti di potere e, sciaguratamente, di controllo delle menti”

Mauro Maxia

Così inizia la presentazione di Ciriaco Offeddu del nuovissimo lavoro di Massimo Pittau intitolato “Eppure mi diverto coi Nuragici e con gli Etruschi!”. Che Pittau si diverta ancora, nonostante i suoi 98 anni e i numerosi acciacchi che lo frenano nel suo immutato entusiasmo, è dimostrato da questa raccolta di riflessioni che, come una collana, ricordano alcuni dei punti salienti che ne hanno caratterizzato la lunghissima carriera di studioso della lingua sarda e di quella etrusca. Massimo Pittau, infatti, è autore di oltre 400 pubblicazioni e di una cinquantina di libri, una ventina dei quali sono dedicati alla lingua estrusca che lo hanno reso uno dei più noti etruscologi a livello internazionale. La celebre Accademia della Crusca (che di recente ha invitato il prof. Pittau a collaborare a una sua rubrica) reca nel proprio sito di Internet il volume “Lessico italiano di origine etrusca” pubblicato proprio da Pittau nel 2012 (http://www.accademiadellacrusca.it/it/referenza-bibliografica/bibliographical-novelties/lessico-italiano-origine-etrusca-407-appellativi-2).
Chi volesse divertirsi, insieme al prof. Massimo Pittau, nella rilettura delle sue riflessioni che, insieme a tante polemiche, hanno aperto numerose finestre sulla grande civiltà dei Sardi antichi – che fino a qualche decina di anni fa erano tenute ben chiuse – non deve fare altro che leggere questo suo nuovo e agile volumetto pubblicato dalle Edizioni Della Torre di Cagliari al prezzo di soli 9 €.
Mauro Maxia


 



LASCIA UN COMMENTO

RSS Sottoscrivi.