Categoria : storia

Norme per i medici e i chirurghi (1608) di Paolo Amat di San Filippo

Norme per la regolamentazione della professione di Medico e di Chirurgo, dalle Constituciones Prothomedicales del 1608

Dipartimento d’Ingegneria Chimica e Materiali

images( …) Primerament se statueix mana y ordena que de vuy anant tots los doctors que hauran de curar en la p(rese)nt ciutat de caller y en tot lo regne degan haver hait entegrame(n)t lo curs de Philosophia y lo de medecina ab doctors ….., portant de totes dites coses legitimes proves iunstame(n)t lo privilegi de com son estats graduats en universitat approvada y no altrame(n)t y que dins tres mesos apres de ser vinguts ans de fer cura alguna y fetes dites proves segon tenir conclusions publiques de medecina axi en theorica com en pratica les quals conclusions hatian de portar primerame(n)t al Prothomedich peraque las vetia y señyale lo die se tendran y constant de la bona sufficientia y habilitat del tal ó dels tals que hauran tingudes dites conclusions se li done llice(n)tia de curar en scrits per lo prothomedich y qui al contrari de lo contegut en dit capitol fara pagara de pena vinti sinc ducats y no resmeñys haura de tenir conclusione si volia curar en lo p(rese)nt regne ….

images-40item que ningun doctor en medicina apres de haver concertat y receptat ab consulta del altre o dels altres doctors remey algu per algun malate gose ni presumesca mudar ni llevar cosa alguna delo receptat sens consentiment y consulta del doctor o doctors que ha determinat dit remey se trobaren sots pena de deu ducats ques fassa com se supp(li)ca ferdinandus saba(ter) no(tar)ys et secretarius pro herede Serray,

Item que ningù doctor primer puga receptar remey algu nisi in casu necessitatis sens que primer tinga relacio del altre dit doctor del mal y deles medicines li haura applicat sots pena de quatre scuts, ques fassa com se supp(li)ca sabater notarius,

Item que ningun doctor o doctors que visitaran algù malalt lo qual vulla consulta de altre o de altres doctors lo pugan destorbar ni empedir ni dir cridarà hu y dexar altre contra la voluntat del malate sots pena de dos scuts, ques fassa com se supp(li)ca Sabater no(tar)ys, ….

De sirurgians

images-41Item se statueix mana y ordena que ningu puga ser examinat de Sururgia sens que sapia llegir y scriure y hatia praticat la art de sururgia sis an(n)is en lo p(rese)nt regne, ò, fora aquell ab sururgia approvat donant y portant llegitimes proves de com ha praticat dit temps ab sururgia approvat y en que terra y fetes dites llegitimes proves y presentades al Prothomedich sia examinat lo tal per lo Prothomedich, per los doctors apparra al dit Prothomedich y Silurgians com se es acostumat y examinat que sia y trobat habil y sufficient cadahu dels examinadors silurgians sel portaran ab si cadahu un die per spay de vuit dies ales cures que ells fan y li faran fer al tal examinant en llur presentia dites cures y apres dits examinadors fassan relacio al Prothomedich en presentia dels examinadors doctors de la habilitat y sufficientia del tal examinat la qual si sera tal com conve y neccessaria es per exercitar la art de sulurgia axi en theorica com pratica se li done llicentia de parar botiga y de curar coses de son art ab acte de notarius fermat del Prothomedich y de dit notarius y sempre que en lo votar sobre la approvaciò reprovaciò del tal examinant hi hatia disparitat se concloura ab los vots als quals se arrimara lo Prothomedich, ques fassa com se supplica: Sabater notarius.

images-42Item per lo salari del Prothomedich pague cascù sururgia sis scuts y à cascu dels doctors examinadors doze reals y un scut a la confraria dels Gloriosos Sanctos Cosme y Damia (to)ta la qual quantitat se doga depositar en poder del receptor dela confraria y en cas que dit examinant sia reprovat reste dita quantitat perduda y applicada als susdits entenentse que per la llicentia dela approvassio quant altra vegada se examinara y sera trobat habil y sufficient no pague altra cosa alguna: ques fassa com se supplica Sabater notarius.

Item que tots los doctors y sururgians que seran nomenat y examinadors per lo Prothomedich no tenint llegitim Impediment accudescan a la hora lis sera senyalada sots pena de quatre scuts: ques fassa com se supplica: sabater notarius;

Item que ningun sururgia puga curar ni parar botiga de sururgia q(ue) primer no sia examinat y approvats sots pena de deu ducats y altres penes arbitraries y tots dins tres dies porten al Prothomedich los privilegis, ò, llicentias de com son estats examinats y approvats sots pena de dos scuts y privassio de son offissi fins tant mostren dits privilegis o llicentias o que sian de nou examinats: ques fassa com se supplica Sabater notarius

Item que ningun sururgia sangren done ventoses ab Sancri ni Sangoneres sens llicentia de doctor en medecina graduat y approvat de paraula o en scrits sots pena de deu ducats y quinze dies de preso: ques fassa com se supplica Sabater notarius;

Item que ningun Sururgia gose ni presumesca dar exarops purga ni altra qualsevol medecina p(er) boca sots pena de vint y sinch ducats y trenta dies de preso la primera vegada y la segona sinquanta ducats y tres mesos depreso si ia lo tal sururgia nos fos agraduat en universitat publica de doctor en sururgia: ques fassa com se supp(li)ca: Sabater notarius.

Item que ningu(n) sururgia cure ningun genero de tumor preter naturam ni coltelladas ni estocadas penetrans y en lloch perillos sens assistencia de doctor en medecina agraduat y approvat llevada la primera cura si periculum est in mora y metge no se troba promptament sots pena de deu ducats: ques fassa com se supp(li)ca Sabater notarius.

images-43Item que tots los sururgians tingan al menys los llibres seguents y qui vols tindra dins sis mesos los prouehesca sots pena de quatre scuts y privacio de offissi fins que tinga dits llibres seguents: ques fassa com se supplica Sabater notarius :Joan de vigo, Guido de caulico, los dos tomos del Doctor Calvo valencia, Joan fragosso, Yla gantio y Joan Andria de la cruz.

Item q(ue) ningu de qualsevol grau nacio, condiciò, o, stament sia puga curar ni applicar ningun genero de medecines per boca ni exteriorme(n)t q(ue) no sia doctor o sururgia approvat sots pena de vint y sinch ducats la primera vegada y la segona sinquanta ducats y trenta dies de preso si sera home si sera dona restada en sa casa y entenga …. en lo p(rese)nt capitol q(ue) los serurgians solament pugan curar y administrar les medecines a ells tocants y concedides sent pero com dites examinat y approvat en la forma dita : ques fassa com se supp(li)ca Sabater notarius.

Traduzione

Per prima cosa si stabilisce, comanda ed ordina che d’ora in avanti che tutti i dottori che dovranno curare nella presente città di Cagliari e in tutto il regno debbano avere frequentato integralmente il corso di Filosofia e quello di Medicina con i dottori o,portando di tutte le dette cose legittime prove insieme al privilegio di come sono stati diplomati in una università approvata e non altrimenti, e che nei tre mesi successivi alla loro venuta debbono effettuare qualche cura, e fatte dette prove debbano tenere le pubbliche conclusioni di Medicina sia teorica che pratica, e, come in pratica, che debbano portare le stesse, prima al Protomedico in modo che le verifichi e indichi loro il giorno in cui si terranno, e resosi conto della buona sufficienza, e abilità del tale o dei tali che avranno tenuto dette conclusioni,si rilasci loro per iscritto, da parte del Protomedico, la licenza per curare, e chi lo farà in violazione di quanto contenuto in detto capitolo,pagherà una penale di venticinque ducati e nondimeno dovrà sottoporsi alla conclusione se vorrà curare nel presente regno.

Che nessun dottore in Medicina dopo aver concertato e ricettato su consulto con altri medici, alcun rimedio, per qualche malato, non osi nè presuma di poter cambiare alcunché della ricetta senza il consenso dei dottori che hanno determinato quel certo rimedio, nel qual caso subirà la penale di dieci ducati, che si faccia come si supplica. notaio Ferdinando Sabater per l’erede Serray

Che nessun neo-dottore possa ricettare rimedio alcuno, salvo in caso di necessità,senza aver prima fatto relazione ad un altro dottore, del male e delle medicine prescritte, sotto la penale di quattro scudi, che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Che nessun dottore o dottori che visiteranno qualche malato che desideri un consulto con altri medici, possano disturbarlo nè impedirgli di farlo, nè fare alcunché contro la sua volontà, sotto pena di due scudi, che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Dei Chirurghi

Si stabilisce, comanda ed ordina che nessuno possa sostenere gli esami di Chirurgia che non sappia leggere e scrivere, ed abbia praticato l’arte del chirurgo per sei anni, nel presente regno, o fuori di quello, sotto un chirurgo approvato, esibendo prove legittime di come abbia praticato per detto tempo sotto un chirurgo approvato, e che, presentate dette prove al Protomedico, sia esaminato da esso, dai dottori, e dai chirurghi, come è prassi, e esaminato che sia e trovato abile e sufficiente, venga portato da ciascun chirurgo esaminatore un giorno, per dieci giorni per fare le cure che essi fanno, esaminando di presenza le dette cure, facendone poi una relazione al Protomedico, alla presenza dei dottori esaminatori, dell’abilità e sufficienza dell’aspirante chirurgo e, risultando questa tale come conviene e necessaria per esercitare l’arte chirurgica, sia sotto l’aspetto teorico che pratico, gli venga rilasciata la licenza di aprire bottega e di curare cose della sua arte, con atto notarile sottoscritto dal Protomedico e dal detto notaio. Quando si dovesse votare per l’approvazione o meno, dell’aspirante chirurgo e si abbia disparità, si concluderà considerando il voto del Protomedico, che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Per il salario del Protomedico ciascun chirurgo esaminato paghi sei scudi a ciascuno dei dottori esaminatori, dodici reali ed uno scudo alla Confraternita dei Santi Gloriosi Cosma e Damiano, e detta cifra debba venir depositata presso il ricettore della Confraternita e nel caso che l’aspirante chirurgo venga riprovato detta somma venga considerata persa e applicata ai suddetti, intendendosi che per la licenza della approvazione, quante altre volte verrà esaminato, se verrà trovato abile e sufficiente non pagherà niente; che si faccia come si supplica notaio Sabater.

Che tutti i dottori e chirurghi nominati esaminatori dal Protomedico, salvo legittimo impedimento, si rechino all’ora stabilita sotto la penale di quattro scudi; che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Che nessun chirurgo possa curare nè aprir bottega di chirurgo se prima non sia stato esaminato ed approvato sotto pena di dieci ducati ed altre pene arbitrarie e tutti entro tre giorni portino al protomedico i privilegi o le licenze comprovanti come siano stati esaminati ed approvati sotto pena di due scudi e la sospensione dal servizio fino a quando non mostrino dette licenze o privilegi, o fino a che non siano nuovamente esaminati; che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Che nessun chirurgo faccia salassi nè applichi ventose o sanguisughe senza licenza di un dottore diplomato in Medicina, autorizzato a voce o per iscritto, sotto pena di dieci ducati e quindici giorni di prigione; che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Che nessun chirurgo osi nè presuma di poter dare sciroppi nè qualsiasi altra medicina per bocca sotto pena di venticinque ducati e trenta giorni di prigione, la prima volta, la seconda cinquanta ducati e tre mesi di prigione se già quel tal chirurgo non fosse dottore in chirurgia diplomato in una università pubblica; che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Che nessun chirurgo curi alcun genere di tumore “praeter naturam”, nè coltellate nè stoccate penetranti ed in luoghi pericolosi senza líassistenza di un dottore in medicina diplomato e approvato, ad eccezione delle prime cure “si periculum est in mora”, e non si trovi, al momento, un medico, sotto pena di dieci ducati; che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Che tutti i chirurghi tengano almeno i seguenti libri, e chi vuole se ne provveda entro sei mesi sotto pena di quattro scudi e sospensione dalla funzione fino a quando non possegga i seguenti libri; che si faccia come si supplica: notaio sabater: Juan de Vigo; Guy de Chauliac; i due tomi del dottor Calvo Valencia; Juan Fragoso; Yla de Gand; Giovanni Andrea della Croce.

Che nessuno di qualsiasi grado, luogo di nascita, condizione o stato, possa curare nè applicare alcun genere di medicina per bocca nè esteriormente, che non sia dottore o chirurgo approvato sotto pena di venticinque ducati la prima volta e la seconda di cinquanta ducati e trenta giorni di prigione, se sarà uomo, se donna resterà in casa (arresti domiciliari) e capisca… nel presente capitolo che solo i chirurghi possono curare e somministrare le medicine a loro spettanti e concesse, essendo però come detto esaminati e approvati nella forma detta, che si faccia come si supplica: notaio Sabater.

Note: La chiosa: “si faccia come si supplica” è dovuta al fatto che questo statuto, presentato con l’esposta successione delle varie “Items”, riporta per ciascuna l’approvazione del viceré don Pedro Sanchez de Calatayud, conte del Real.

LASCIA UN COMMENTO

RSS Sottoscrivi.