Murgia Antonio Maria

SANY0007_1Antonio Maria Murgia è nato a Chiaramonti iI 24/12/1938 in via Efisio Marini 8, da una famiglia di pastori. Entrambi i genitori (Giovanni Maria e Maria Spanu) erano chiaramontesi. Ha trascorso la sua prima infanzia a sas Baddes presso il fiume Giunturas (Chiaramonti) distante un’ora di cammino dal paese. Successivamente con i suoi si è spostato in agro Su Cantinu, presso il fiume Chirralza che in quella località prende il nome di Silighesos. Ivi ha trascorso la seconda e la terza infanzia. In seguito (1947) dopo che il padre affidò l’allevamento del bestiame e la gestione del fondo alla famiglia Porcu di Pattada, si trasferì a Chiaramonti dove iniziò (con due anni di ritardo) a frequentare le scuole elementari col maestro Floris di Ploaghe per qualche mese, e poi col maestro Gerolamo Casu anche lui di Ploaghe fino al conseguimento della licenza.

Nello stesso tempo, nei momenti liberi dalla scuola, iniziò l’apprendistato presso il falegname Tetinu Seche (Pietrino Sechi) che lo tenne, dopo le elementari, fino al 17° anno quando conseguì una discreta preparazione nell’arte.

Trasferitosi a Torino a 17 anni presso una zia paterna in via Barletta 31 (Piazza Santa Rita) svolse varie attività di manovalanza come aiutante consegnatario di legna e carbone. Sei mesi dopo fu assunto in un’ impresa edile con la qualifica di calcinaio, ma in realtà svolse l’attività di manovale. Dopo un anno venne assunto alla SNIA VISCOSA di Stura e fu addetto al recupero di materiali speciali da inviare all’estero. In seguito, dopo un anno, fu trasferito alla SNIA di Venaria Reale, in un reparto di produzione di cellulosa.

Compiuta la maggiore età, assolse il servizio militare, (18 mesi) presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia con la qualifica di soldato semplice addetto all’officina meccanica per auto (Autodrappello). Terminato il servizio militare (1962) rientrò nella Snia di Venaria Reale per pochi mesi,  successivamente entrò alla RIV di via Nizza nella produzione di cuscinetti meccanici in qualità di tornitore. Trasferito in Svezia a Goteborg presso la SKF, produzione di cuscinetti, dove rimase due anni e mezzo. Successivamente fu trasferito per un ulteriore anno e mezzo alla Carl Arson, nella produzione di attrezzi di filettatura (1964-1968).

Rientrato nella stessa ditta italiana negli stabilimenti di Airasca (TO) svolse il ruolo di collaudatore in linea e, in seguito, in laboratorio analisi per il collaudo e la certificazione dei cuscinetti. Nel 1969 contrasse matrimonio con una compaesana, Maria Antonietta Seu, nipote del famoso poeta estemporaneo in limba, dalla quale ha avuto Marco (1971) e Claudio (1980).

Nel 1974 fu assunto alla FATA in qualità di disegnatore meccanico fino al pensionamento.

Nel corso di questi anni seguitò a frequentare le scuole serali per il conseguimento della licenza media, il diploma di disegnatore meccanico. Nel periodo svedese come uditore serale frequentò due anni di Università presso la Facoltà di Meccanica “Leonardo da Vinci”.

Murgia Antonio Maria was born in Chiaramonti iI 24 12 1938 on Efisio Marini, 8 from a family of shepherds. Both parents (John Mary Spanu and Mary) were chiaramontesi. He spent his early childhood in sas Baddes Giunturas by the river (Chiaramonti) an hour away walk from the town. Later he moved with his in the countryside on Cantinu Chirralza by the river in that area takes its name of Silighesos. There he spent the second and third children. Inlater (1947), after his father entrusted the rearing of cattle and management of the fund to the family of Pattada Porcu, moved to Chiaramonti where he started (two years late) to attend classes Floris elementary teacher with Ploaghe for a few months and then with Jerome Casu master himself up to the attainment of Ploaghe license. At the same time, in his free time from school, began an apprenticeship at the carpenter Tetinu Seche (Sechi Pietrino) that held after the primary, up to 17 years when he obtained a fair training in the art. He moved to Turin in 17 years with a paternal aunt in Via Barletta 31 (Piazza Santa Rita) held various activities such as manpower aide consignee of wood and coal. Six months later he was taken in a ‘company construction with the qualification of liming, but actually held the activity of laborer. After a year he was hired by SNIA VISCOSE Stura and was assigned to the recovery of special materials to be sent abroad. In Then, after a year was transferred to a SNIA of Venaria Department of cellulose production. Legal age, performed his military service (for 18 months) at the War College in Civitavecchia with the rank of soldier simple machine shop car attendant (Autodrappello). After military service (1962) returned to the SNIA Venarla Royal for a few months and then went to the RIV of via Nizza production of mechanical bearings as a turner. Transferred to Sweden in Gothenburg at the SKF bearing production, where he remained two and half years. Later he was transferred for a further year and middle of the Carl Arson in the production of threading tools (1964-1968). He returned in the same Italian company Airasca plants (TO)  served as a test online and then in the laboratory analysis for the testing and certification of the bearings. In 1969 contracted marriage with a fellow villager, Marie Antoinette Seu, grandson of extempore poet in Limbo, with whom he had Mark (1971) and Claudio (1980). In 1974 he was taken to the FATA as a mechanical designer to retirement. During these years, he continued to attend night school for achievement of middle school, a diploma in mechanical draftsman. During the Swedish evening he attended two years as auditor of the University Faculty of Mechanics “Leonardo da Vinci.” Novità!

RSS Sottoscrivi.